Modernizzazione del sistema legacy: da dove iniziare?

Ana Neto Connettori, Prodotti e soluzioni Lascia un commento

Il vostro software personalizzato, da tempo affidabile, sta iniziando a fallire.

Volete fare un cambiamento. Ma come si fa?

Qual è l'approccio che funziona meglio per voi: integrazione o migrazione?

La vostra azienda ha un sistema legacy? Sapete, quel pezzo di software che avete da così tanto tempo che nessuno riesce a ricordare come sia nato... Sì, quello che non si integra bene con i nuovi sistemi hardware e software della vostra organizzazione, e che è diventato un collo di bottiglia. Quello che non potete aggiornare facilmente, se non del tutto. Quello per il quale avete difficoltà a trovare a chi rivolgersi quando serve assistenza. Sì, quello! Vi sentite come se foste bloccati con questo?

Il fatto è che il software legacy esiste per il suo valore per la vostra organizzazione. Gli utenti ci hanno lavorato per molto tempo, e ha servito bene l'organizzazione. Il vostro team IT ha acquisito familiarità con i suoi limiti e conosce tutte le sue stranezze. Questo software che ha sicuramente ripagato se stesso e l'intera organizzazione è in qualche modo a suo agio con esso.

Tuttavia, a un certo punto, avete iniziato a guardare questo software legacy da un'angolazione diversa. E ora non potete fare a meno di sentirvi bloccati con esso.

  • Avete notato che è isolato come se fosse un'isola in mezzo al software moderno della vostra organizzazione?
  • Non pensi che stia favorendo processi e flussi di lavoro obsoletie che per questo motivo si trova a ostacolare la crescita dell'azienda?
  • Non costa alla vostra organizzazione troppo tempo e risorse?

A questo punto, ci sono due approcci di modernizzazione del sistema ereditato dal passato che puoi prendere:
integrazione
oppure migrazione. 

In ogni caso, la prima cosa da fare è identificare quali sono i processi che il sistema legacy sta ancora supportando. Costruisci le tue esigenze a partire da questo. Il secondo è trovare quale altro software potrebbe gestire questi requisiti.

Concentriamoci su un esempio specifico per vedere come va. Naturalmente, è possibile estrapolare successivamente da questo esempio a qualsiasi altro tipo di software aziendale.

Supponiamo che si identifichi il sistema legacy che ha i clienti e conduca le informazioni in esso contenute, compresi i contatti precedenti presi con loro. Vedete nelle chiamate di servizio del sistema legacy, negli ordini di servizio, nelle riparazioni e nelle forniture. Pensate che il futuro sarebbe ottenere queste informazioni in un moderna combinazione CRM+ERP. Immaginiamo inoltre che si scelga l'opzione Microsoft, Dynamics 365 con Coinvolgimento del cliente e Business Central.

Ma come si fa? Qual è l'approccio che funziona meglio per voi: l'integrazione o la migrazione?

Integrazione di sistema legacy con Dynamics 365

L'approccio di integrazione implica che i sistemi legacy funzioneranno insieme a nuovi elementi dell'infrastruttura, in questo caso con Dynamics. Si tratta di una soluzione pratica di compromesso se il sistema legacy gestisce situazioni particolari, e l'azienda vuole mantenerlo, almeno per il momento. Informazioni importanti, come le informazioni su Contatti e Contabilità, possono essere sincronizzate sia nel sistema legacy che in Dynamics.
Questo tipo di soluzione è spesso un trampolino di lancio per una migrazione pianificata, il che significa che la vostra organizzazione si avvicina a lasciar andare il vecchio software legacy, senza farlo per ora.
Se la vostra azienda non ha mai lavorato con Dynamics 365, un approccio di integrazione darà al vostro team il tempo di familiarizzare con il nuovo software. Anche se stanno già utilizzando Dynamics 365, prendere le cose a un ritmo più lento potrebbe essere comunque una buona cosa. Sarete in grado di spostare le funzionalità che vi piacciono nel vostro sistema legacy su Dynamics, testarle e assicurarvi che i requisiti siano completamente coperti. Poi potrete formare il personale di conseguenza. Assicuratevi di dedicare abbastanza tempo alla formazione, poiché sembra esserci sempre una certa resistenza a cambiare il modo in cui le cose vengono fatte.

Migrazione del sistema legacy a Dynamics 365

L'altro approccio possibile è quello di fare una migrazione una tantum e poi spegnere il sistema legacy per sempre. Questo approccio di solito funziona meglio quando il software legacy sta già causando problemi e non si vuole più sopportarlo.

Il processo di trasferimento dei dati da un sistema legacy al nuovo software sarà la parte più complicata della migrazione del software. L'organizzazione deve delineare un piano, assegnare le risorse, stimare gli sforzi e registrare attentamente l'evoluzione per la migrazione dei dati. Per evitare problemi futuri come il fatto di non aver mai migrato un intero blocco di dati, è necessario tenere sotto controllo le attività di migrazione dei dati. In questo modo si eviterà anche che la migrazione dei dati si trasformi in una storia senza fine, come spesso accade.

Una piattaforma di integrazione può aiutare?

Un modo intelligente per affrontare sia i progetti di integrazione che quelli di migrazione è quello di costruire un'applicazione personalizzata che gestisca le esigenze specifiche del vostro progetto. Un'applicazione personalizzata può essere d'aiuto sia per l'approccio all'integrazione che per la migrazione, perché affronta le vostre esigenze e le specificità del sistema legacy originale. Lo si costruisce da soli, quindi l'obiettivo è quello di assicurarsi che le funzionalità necessarie siano disponibili per l'utente finale.
Ma potete permettervi di costruire un'applicazione personalizzata come parte di un progetto con una scadenza e un budget stretti?
Qui è dove una piattaforma di integrazione, come Connect Bridge...può entrare. Permette di utilizzare qualsiasi linguaggio di programmazione per costruire il vostro software di integrazione personalizzato con molte meno righe di codice.
È possibile utilizzare la connessione in stile database di Connect Bridge per connettersi praticamente a qualsiasi software confezionato utilizzando la sua vasta gamma di più di 400 connettori.

    Come può aiutare Connect Bridge?

    Ecco i vantaggi principali:

    • Velocità - Partendo da una soluzione pre-testata, avrete bisogno di un numero ridotto di linee di codice e avrete meno errori.
    • Semplicità - Non avrete bisogno di usare l'API di Dynamics. Userete invece solo Connect Bridge e la sintassi SQL standard. Il connettore CB Dynamics tradurrà le istruzioni SQL in chiamate API. I team di sviluppo software padroneggiano Connect Bridge in poche ore, e questo è molto più veloce di quello che serve loro per padroneggiare l'API. Inoltre, la prossima volta che avrete bisogno di integrarvi con un altro sistema, potrete sfruttare ciò che avete imparato nel vostro progetto iniziale. Non avrete bisogno di imparare una nuova API o qualsiasi altra cosa, in effetti.
    • Caratteristiche analitiche - Avere la possibilità di visualizzare il sistema di destinazione come se fosse un database è molto utile per stabilire i percorsi di migrazione dei dati. Avere uno strumento Query per testare le query potenzialmente interessanti vi permetterà di sfruttare tutta la potenza del linguaggio SQL.
    • Efficienza della squadra - Puoi gestire i progetti Connect Bridge con una squadra molto più piccola, poiché il progetto, nel suo insieme, è molto più semplice. Questo può farvi risparmiare un enorme sforzo di comunicazione... e denaro.
    • Manutenzione - Connect Bridge garantisce la compatibilità in avanti e all'indietro. Ciò significa che quando c'è un aggiornamento per Dynamics, Connect Bridge lo gestirà. Non dovrete preoccuparvi, e questo è particolarmente importante per i progetti di integrazione.

    Abbiamo discusso dell'integrazione e della migrazione a Dynamics365, ma la stessa soluzione funziona per molti altri tipi di software. Connect BridgeLa connessione in stile database e la gamma completa di oltre 400 connettori possono essere utilizzati per connettersi a quasi tutti i software confezionati.

    I connettori Connect Bridge comprendono le seguenti aree:

    • Sistemi di gestione dei documenti (DMS, come Microsoft SharePoint)
    • Customer Relationship Management (CRM, come Microsoft Dynamics 365 che è stato utilizzato come esempio)
    • ERP/contabilità (come Dynamics NAV, Dynamics 365 BC, Quickbooks o SAP)
    • Comunicazione e collaborazione (Email, Calendario, Compiti e Note, quindi si può pensare a Microsoft Exchange e Outlook o Gmail e Google Calendar)
    • Database (come SQL Server, Oracle, MySQL, MariaDB)
    • OData (come Microsoft Excel)
    • IoT industriale (OPC UA)

      Da asporto

      L'integrazione di un sistema legacy non è un compito da poco o da prendere alla leggera. Né lo è fare una migrazione completa.

      Tuttavia, quando tali progetti di modernizzazione sono completi, si vede che possono davvero fare la differenza. L'effetto collo di bottiglia che il software legacy ha avuto sulla vostra organizzazione scompare. I flussi di lavoro vengono regolati e la produttività aumenta.

      Il modo migliore per arrivare a questo punto è semplificare l'integrazione o la migrazione. Per raggiungere questo obiettivo senza compromettere le vostre esigenze, potete rivolgervi a una piattaforma di integrazione come Connect Bridge. I nostri esperti possono aiutarvi a trovare l'approccio migliore per il vostro caso specifico. Mettetevi in contatto con loro inviando loro un e-mail o utilizzando il nostro modulo di contatto.

        Leggi di più nei nostri ultimi post


        Informazioni sull'autor

        Da Ana Netotechnical consulente presso Connecting Software.

        "Sono un ingegnere del software dal 1997, con un amore più recente per la scrittura e il parlare in pubblico.  Avete domande o commenti su questo post o su Connect Bridge? Mi piacerebbe avere il vostro feedback!"
        ana@connecting-software.com

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *