Collaborazione SharePoint: un nuovo livello con CB SharePoint Exchange Sync

Zsolt Beke Prodotti e soluzioni Lascia un commento

Preferenze di business e preferenze degli utenti mano nella mano

Le best practice aziendali e le preferenze degli utenti finali sono spesso un mondo a parte. Gli amministratori aziendali amano avere tutto sotto controllo. Amano utilizzare soluzioni centralizzate che forniscano una panoramica completa di tutti i processi relativi al progetto. Gli utenti finali, invece, preferiscono soluzioni che siano user-friendly, eleganti e intuitive. Ora è possibile soddisfare entrambi.

La collaborazione SharePoint estende le capacità

Per un project manager, SharePoint è un dono del cielo. Consente di organizzare tutte le informazioni relative al progetto in un unico sistema, inclusi calendari, documenti, e-mail, appuntamenti, contatti e attività. Tutti i dati vitali sono a portata di mano all'interno di un unico ambiente unificato. Fornisce inoltre una panoramica sullo stato del progetto con tutti i dettagli rilevanti, nonché informazioni sulla disponibilità degli utenti.

L'adozione di SharePoint da parte dell'utente al di là della condivisione dei documenti è, tuttavia, una questione fondamentalmente diversa.

Organizzare gli stakeholder del progetto e i membri del team è spesso come radunare i gatti. È un progetto tipicamente esilarante di per sé che richiede un approccio meticoloso, ben pianificato e ben orchestrato. Inoltre, tutti loro hanno ruoli, funzioni e, soprattutto, preferenze distinte.

Ma c'è qualcosa che piace a tutti loro: cose che sono immacolate e sempre a portata di mano. Per questo scelgono ogni volta Exchange / Outlook per la pianificazione dei programmi e la gestione del PIM oltre SharePoint. E ora vi permettiamo di unire questi due mondi.

Libertà e controllo insieme

Con CB SharePoint Exchange Sync, è possibile combinare le migliori caratteristiche di collaborazione, gestione dei documenti e dei progetti di SharePoint. Consentendo così la creazione, l'assegnazione e il tracciamento dei compiti, con l'ambiente intuitivo e mobile-ready di Outlook. Questo assicura un'immediata adozione da parte dell'utente, garantendo al contempo il pieno controllo sull'esecuzione del progetto.

CB SharePoint Exchange Sync è dotato di una facile sincronizzazione unidirezionale o bidirezionale delle entità aziendali tra SharePoint e Exchange, fornendo integrazione sicura e senza soluzione di continuità tra i due sistemi. CB SharePoint Exchange Sync sincronizza gli elementi tra SharePoint e Exchange. In questo modo permette a voi e al vostro team di massimizzare la produttività e la collaborazione, dandovi la flessibilità di gestire il vostro team dall'interno di SharePoint.

Caratteristiche di sincronizzazione da SharePoint a Exchange

CB SharePoint a Exchange Sincronizzazione abilita il funzionamento automatico, basato su eventi (push) sincronizzazione unidirezionale e bidirezionale di calendari, attività, contatti ed e-mail (a scopo di archiviazione con allegati) tra SharePoint e Exchange.

Il servizio stabilisce la mappatura automatica degli utenti SharePoint verso gli utenti Exchange. Questa mappatura può essere modificata e personalizzata tramite un'interfaccia utente dedicata. Inoltre, fornisce un meccanismo di risoluzione dei conflitti, catturando automaticamente i conflitti degli elementi di sincronizzazione.

In caso di interruzione delle connessioni a SharePoint o Exchange, il servizio è in grado di recuperare automaticamente. Questa funzione consente al servizio di riprendere automaticamente la sincronizzazione delle modifiche.

Versioni SharePoint supportate: SharePoint 2013 e 2016
Versioni Exchange supportate: Exchange 2003, 2007, 2010, 2013, 2016, Office 365

Architettura della soluzione

L'architettura di CB SharePoint Exchange Sync è composta da diversi componenti interconnessi. È stato progettato pensando alla facilità di implementazione, alla scalabilità e alla manutenzione.

Componenti principali

1) Servizi di sincronizzazione: Il componente Sync Services ascolta i cambiamenti sia da SharePoint (attraverso il suo Add-in) che da Exchange (basato su eventi). Il componente comunica poi con Connect Bridge per leggere ulteriori informazioni sui cambiamenti avvenuti in SharePoint o Exchange, analizza questi cambiamenti e li convalida in base alle regole di business. Se rileva che una modifica deve essere scritta sull'altro sistema, sincronizza queste modifiche all'altro sistema attraverso la piattaforma Connect Bridge.

2) SharePoint Add-in: Lo scopo di questo Add-in è di raccogliere tutti gli eventi (come la creazione di un compito, un incontro o un contatto) che si verificano in SharePoint e che portano all'aggiornamento di un elemento in Exchange. Il servizio aggiunge dei link extra ai tipi di lista SharePoint (contatti, e-mail, attività o calendario) per consentire l'integrazione di tali entità con Exchange. Questi link vengono aggiunti tramite azioni standard personalizzate SharePoint.

3) Il Connect Bridge piattaforma: Il servizio utilizza Connect Bridge per leggere le modifiche da un sistema e scriverle sull'altro sistema. Per esempio, se si crea un task in SharePoint, Connect Bridge leggerà i dettagli di quel task da SharePoint e successivamente inserirà anche quel task in Exchange.

Rimanete sintonizzati su il nostro blog per saperne di più su questo e altri soluzioni potenti che trasformano la collaborazione SharePoint, la gestione dei documenti e il lavoro di squadra.

Perché i clienti utilizzano Exchange SharePoint Sync

Guarda un breve video per scoprirlo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *